Rivedo i luoghi assolati in cui è rimasta soltanto la presenza della tua assenza.

Non so definire il contorno di questa tristezza estiva che mi asciuga.

Ad esempio, la vetrina di quel negozio di moda, dentro un capannone industriale. Ti piaceva che mi fermassi qualche minuto, mentre osservavi gli abiti esposti, ma non compravi nulla.

Era bello aspettarti in automobile. Sapevo che, un giorno, non l’avrei potuto più fare.

2 thoughts on “ ”

Rispondi a tae1 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...